Serie D Girone G 5^ giornata: OSTIAMARE - FLAMINIA 3-2

Ostiamare
Ostiamare
- 24414 letture

Un' Ostiamare in grande crescita e con un carattere e un gruppo fantastici bissa il successo ottenuto nel recupero con la Lupa Roma e manda al tappeto una coriacea Flaminia per 3 a 2. Partenza super dei lidensi, con due reti in tre minuti (la prima addirittura dopo 30 secondi da parte di Catese, ndr).

Sembra profilarsi una goleada ma la compagine viterbese torna presto in gara grazie alla sforbiciata di De Costanzo. Attili regala di nuovo il doppio vantaggio a inizia ripresa, ma Macrì suona ancora la carica per il gruppo di Vigna che, però, deve arrendersi alla sconfitta. E' stata una vittoria importantissima, ed è arrivata grazie ad una prestazione di spessore da parte di tutto il team lidense.

A partire da quei primi minuti sfolgoranti: meno di un minuto e l' Ostia trova il gol con Catese, il cui destro, teso e forte, in area di rigore, non lascia scampo a Reali. Primo sigillo stagionale per il giovane centrocampista, classe '97. Passano solamente 120 secondi prima che si materializzi il raddoppio dei Gabbiani, firmato da Roberti che trafigge il portiere del Flaminia con una conclusione morbidissima ed estremamente precisa. La squadra del presidente Ciappici, però, reagisce prontamente, trovando al minuto 6 di questo inizio di gara riservato solamente a cuori forti, il gol della speranza. Ci pensa De Costanzo, con una bella sforbiciata, a riaprire la contesa, beffando un incolpevole Barrago. Gara dai contenuti agonistici assolutamente importanti, ma non mancano le belle giocate e gli schemi, come quello che, al 33', da corner battuto da Bellini, porta al colpo di testa di D'Astolfo. La frustata del capitano biancoviola è forte e secca, ma Reali non si lascia sorprendere e, ben posizionato, blocca la sfera. La risposta del Flaminia arriva poco dopo: Locci conclude, a botta sicura, Barrago si disimpegna con efficacia. Così, al riposo, è 2 a 1 per l' Ostiamare di Alfonso Greco. 

Si riparte, dopo la pausa, ed è ancora sprint biancoviola, micidiale per gli avversari. Al minuto 3, infatti, ci pensa Attili, tra i migliori, a regalare il 3 a 1 ai lidensi (prima gioia stagionale per lui). Dopo l'assist per Proietti, in gol contro la Lupa Roma, ecco il timbro che vale il doppio meritato vantaggio per la formazione dell' Anco Marzio. Ma la squadra di Vigna non vuole saperne di mollare e così, poco dopo la mezzora, torna ancora in gara. Azione arrembante dei civitonici, conclusa con un diagonale, da posizione decentrata, di Macrì, che non lascia scampo a Barrago. Sempre Ostia avanti, ma 3 a 2. Il dispendio energetico è tanto, la sofferenza dei minuti finali anche, ma dopo 5 minuti di recupero, una concentratissima Ostia mette in cascina altri 3 punti importantissimi. E' una vittoria che vale tanto, arrivata con la prestazione di un gruppo che vale ancora di più. Avanti Ostia! 

OSTIAMARE: Barrago, Belardelli, Colantoni, Bellini, Calveri (32’st Odorisio), Pieri, Catese, D’Astolfo, Roberti, Attili (20’st Proietti), Santucci (7’st Ferrari). A disp. Quattrotto, Chiurco, Dioguardi, La Rosa, Mazzei, Achilli. All. Greco. 

FLAMINIA: Reali, Gnignera (20’st Vittori), Carta, Calisto, Lochi, Losi (11’st Mastrantonio), De Crescenzo (42’st Onofri), Macrì, Leonardi, De Cristofaro (37’st Lavagnini), Scibilia (22’st Moretti). A disp. Opara, Giannetti, Belli, Cesarini. All. Vigna. 

ARBITRO: Gianquinto di Trapani. ASSISTENTI: Piccichè di Trapani, Mongiovì di Agrigento.

MARCATORI: 1’pt Catese, 3’pt Roberti (OM), 6’pt De Costanzo (F), 3’st Attili (OM), 31’st Macrì (F). 

(Riccardo Troiani - Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio )

La Redazione